CONSULENZA LEGALE

 

La piena soddisfazione deriva dalla possibilità di scegliere.

 

I servizi CESSIONE V sono pensati e si sviluppano secondo le esigenze dei nostri clienti.

Abbiamo studiato il modo di garantire una assistenza completa in ogni settore della liquidazione danni. Potrete, pertanto, scegliere il Vostro personale pacchetto di

servizi secondo le Vostre specifiche necessità.

 

Scopri tutte le aree di intervento:

 


 

PROFESSIONISTI NELL' INFORTUNISTICA STRADALE, NAVALE, PRIVATA E SPORTIVA

 

 Vai al menu

 

Oggi, in ambito assicurativo, la complessità e la diversità dei sinistri richiede una consulenza specifica nel settore, con una profonda conoscenza dei profili contrattuali, giuridici e medico-legali.

 

CESSIONE V, società leader nell'infortunistica privata ed aziendale ha integrato, ai servizi tradizionali, quelli avanzati online nei settori di infortunistica navale ed import- export. Questa scelta strategica consente una gestione internazionale dei sinistri, su qualsiasi tipo di polizza e qualsiasi gruppo assicurativo, garantendo un efficace presidio tecnico.

 

Inoltre, CESSIONE V si occupa di gestire ed istruire le denunce di sinistro e/o le richieste di risarcimento/indennizzo nel rispetto della vigente normativa, in tempi rapidi e in modo attento ed accurato, informando gli interessati (danneggiati, assicurati, intermediari) sullo stato della pratica in modo chiaro, semplice ed esauriente.

 

CESSIONE V supporta privati e imprese e gestisce con professionalità ogni tipo di sinistro, più o meno complesso, svolgendo un'intensa attività consulenziale ed offrendo i seguenti servizi:

  • INFORTUNISTICA STRADALE
    Nazionale ed internazionale
    Danni fisici
    Danni materiali
    Terzi trasportati
    Richieste fondo vittime della strada
  • RIVALSA DATORE DI LAVORO
    Recupero stragiudiziale dei danni subiti dalle aziende private e dagli enti pubblici a causa dell'assenza dal posto di lavoro di un dipendente o collaboratore coinvolto in un sinistro stradale causato da terzi.
  • INFORTUNI SUL LAVORO
  • RESPONSABILITÀ CIVILI DIVERSE
    Responsabilità professionale nei casi di malasanità
    Recupero indennizzo polizze da assicurazioni varie: polizze scolastiche, sportive, furto, incendio, etc.
  • PERIZIE TECNICHE SPECIALIZZATE
  • PERIZIE MEDICO LEGALI
  • COLPE MEDICHE

 

ANATOCISMO BANCARIO E FINANZIARIO

 

 Torna all'indice

 

L’origine semantica di“anatocismo” ci rappresenta già l’idea del “guadagno sul guadagno” nella transazione monetaria. Infatti con esso s’intende la possibilità di generare ulteriore guadagno dagli interessi applicati su un capitale, rendendoli a loro volta produttivi di altri interessi, ovvero “composti”.

 

Un esempio di anatocismo è quello che vede sommare al capitale di debito residuo gli interessi ad ogni scadenza di pagamento, anche se regolarmente pagati.

 

Implicazioni

Nel caso in cui vengano applicati gli interessi composti, dunque si commetta anatocismo, si verifica una crescita esponenziale del debito, ne consegue che, per periodi inferiori all’anno, l’importo calcolato con il regime di capitalizzazione composta sarà inferiore a quello che si determina nel caso del calcolo dell’interesse semplice.

 

Il debitore cui venisse applicato l’anatocismo, in caso di obbligazione pecuniaria, dal punto di vista giuridico, si vedrebbe obbligato al pagamento sia del capitale, sia degli interessi pattuiti, ed anche degli ulteriori interessi applicati agli interessi scaduti.

 

Come varia l’entità del fenomeno “anatocismo bancario”?

  • In base al numero di anni di conto corrente
  • In base al tasso di interesse applicato
  • In base al valore degli interessi passivi di conto corrente

 

Dove si trovano queste informazioni?

Negli Anni di c/c:

Nel Tasso di interesse:

Nel Saldo passivo di c/c:

Dal numero di estratti conto trimestrali

Dallo scalare trimestrale

Dal saldo dare o a debito del c/c.

 

ANOMALIE BANCARIE E FINANZIARIE:

 

La necessità di ottenere sempre e comunque elevati profitti spesso porta gli Istituti di Credito e Società Finanziarie a contravvenire ripetutamente a leggi e specifiche esistenti in materia (applicazioni di interessi ultralegali). Tra le anomalie bancarie e finanziarie spiccano l’anatocismo e l’usura, ma non sono le uniche.

 

CONTI CORRENTI

Nella società attuale il conto corrente rappresenta uno strumento di servizio utilizzato sia dai privati che dalle aziende.Nel conto corrente, tra le voci fisse e variabili, si possono nascondere:

  • L’applicazione di tassi usurari
  • L’applicazione di interessi anatocistici
  • L’applicazione di costi occulti
  • La violazione di norme giuridiche
  • Il mancato rispetto delle condizioni pattuite

La perizia sui conti correnti ha come finalità l’accertamento di eventuali anomalie bancarie e della condotta tenuta dall’Istituto di credito nel corso del rapporto di conto corrente in violazione degli art. 1283 c.c. – art. 1284 c.c., artt. 117 T.U.B. e seguenti, della Legge 108/96, art. 644 c.p. L’indagine peritale è altresì volta ad accertare la natura e le caratteristiche del contratto di conto corrente, l’eventuale usura originaria e/o sopravvenuta, nonché la presenza di anatocismo.

 

MUTUI E LEASING

Il contratto dimutuo, già dalla sua origine semantica, esprime un accordo in reciprocità dove le due parti si impegnano in uno scambio di denaro o beni fungibili. Il termineleasing (dall’inglese tolease che significa affittare) indica un accordo di locazione finanziaria, secondo uno schema negoziale nuovo, che ha origine dalla tradizione anglosassone della common law. Analizzare correttamente e in maniera preventiva i contratti di mutuo e di leasing, può evidenziare condizioni contrattuali scorrette o vessatorie, come ad esempio tassi usurari che si celano dietro interessi di mora molto elevati che, se sommati al tasso ordinario, possono superare i limiti massimi consentiti dalla legge.

 

Per i contratti di leasing la verifica riguarda, oltre alla eventuale presenza di potenziali tassi usurari, l’esistenza di eventuali passaggi burocratici anomali, che in presenza di qualche dimenticanza documentale possono portare alla nullità del contratto stesso.

 

Dopo un’attenta analisi delle ricevute di pagamento e dei contratti sottoscritti con la banca o con la finanziaria, le eventuali azioni alle quali si può giungere sono:

  • Annullamento del contratto
  • Rinegoziazione e storno degli interessi indebitamente pagati
    L’indagine peritale è altresì volta ad accertare le seguenti violazioni:
  • USURA:
    Conformemente alla legge 108/96 ed alle istruzioni di Banca d’Italia, nella perizia viene calcolato il TAEG del contratto per verificare se la banca ha praticato usura. Tutte le condizioni del contratto, purché possibili, vengono analizzate, in particolare si verifica:
  • L’estinzione anticipata del finanziamento
  • La mora pattuita e applicata In caso di usura non sono dovuti interessi (art. 1815 c.c.).
  • TRASPARENZA
    Conformemente al Testo Unico Bancario ed alle disposizioni di Banca d’Italia, nella perizia si verifica se la banca ha rispettato tutte le condizioni imposte dalle normative di trasparenza, in particolare:
  • Corretta indicazione del TAEG (o ISC)
  • Corretta indicazione dei tassi di interesse e di ogni altro prezzo e condizione praticati In caso di mancato rispetto delle norme di trasparenza, gli interessi devono essere ricalcolati ad un tasso molto più basso, pari al minimo dei BOT (art. 117 TUB).
  • CLAUSOLE VESSATORIE e INDETERMINATE:
    Oltre alla verifica del rispetto delle norme di usura e trasparenza, i contratti possono contenere clausole vessatorie, come per esempio il tasso floor, che può comportare un aggravio di costi a carico del cliente. Inoltre nei contratti di Leasing è possibile riscontrare le seguenti anomalie scaturenti da:
  • Verifica della corretta indicazione del Tasso Interno di Attualizzazione (Tasso Leasing), secondo quanto dettato dalle Norme di Trasparenza Bancaria
  • Verifica delle clausole di indicizzazione che, lungi dall’essere connesse alla variabilità dei tassi nel tempo, sovente comportano costi occulti al cliente, fin dal primo canone
  • Verifica delle clausole di risoluzione: di solito scritte in piccolo nei contratti, possono contenere costi nascosti, che possono anche sconfinare nell’usura  

DERIVATI

“Un derivato è uno strumento finanziario il cui valore dipende (ovvero “deriva”) da un’altra variabile, detta “sottostante”. Nella maggior parte dei casi possibili il sottostante di un derivato è costituito dal prezzo di un’attività finanziaria oppure da un tasso di interesse di cambio”. Le finalità degli strumenti derivati possono assolvere alternativamente, in base al fabbisogno ed alle finalità del contraente, a svariati compiti: dalla copertura, alla riduzione o all’assicurazione, parziale o totale, contro un rischio (di mercato, di tasso, etc.).

 

L’utilizzo di questi prodotti finanziari è quindi potenzialmente assai ampio. Spesso può capitare che un istituto bancario proponga un derivato o un’assicurazione in concomitanza con l’accensione di un finanziamento a tasso variabile a medio termine, apparentemente allo scopo di proteggere la società contro il rialzo dei tassi d’interesse, magari con l’obbligo di sottoscrizione, subordinando a questa il buon fine del rilascio della linea di credito concordata. CESSIONE V verifica con le proprie perizie la giusta corrispondenza tra la struttura del prodotto e la finalità che con esso si voleva perseguire.

 

 

TRIBUTARIO

 

 Torna all'indice

 

Qualora un contribuente ritenga illegittimo o comunque lesivo dei propri diritti un atto emesso per la riscossione di imposte, tasse e contributi, egli può resistere alla pretesa erariale mediante l’impugnazione degli atti stessi. Gli atti impugnabili sono:

 

Ente Impositore/Esattore Tipologia Atti

Agenzia Entrate

INPS

Avviso di Accertamento

Avviso di Rettifica

Avviso di Liquidazione

Avviso di Addebito

Di accertamento
Agenzia Entrate

Cartella di Pagamento

Avviso di Intimazione

Avviso di Presa incarico

Esattivi
Agenzia Entrate

Fermo Amministrativo

Iscrizione Ipotecaria

Cautelari
Agenzia Entrate Pignoramento Esecutivi

 

per i quali CESSIONE V verifica la correttezza sostanziale e formale, attraverso l’analisi di eventuali vizi e anomalie in essi riscontrabili, come per esempio:

  • omessa o carente motivazione
  • vizio di sottoscrizione
  • decadenza
  • dirigente illegittimo
  • omessa allegazione avviso bonario
  • omessa indicazione
  • omessa indicazione responsabile del procedimento
  • illecito utilizzo ruolo straordinario
  • anomalie nella rappresentazione e liquidazione di more e compensi di riscossione alla data di accoglimento della istanza di dilatazione
  • vizi di notifica.

LEGGE 3/2012 “TAGLIADEBITO”

 

Non tutti gli imprenditori e le società commerciali sono soggetti alle disposizioni sul fallimento.

La L. 3/2012 ha introdotto nel nostro ordinamento una speciale procedura di composizione 

delle crisi da sovraindebitamento destinata proprio agli imprenditori non assoggettabili alle altre procedure concorsuali e nei confronti dei quali sono esperibili unicamente le azioni esecutive individuali.

 

Successivamente l’ambito di applicabilità della procedura in esame è stato esteso anche al debitore persona fisica (consumatore) che abbia assunto obbligazioni esclusivamente per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta, nonché all’imprenditore agricolo in stato di sovraindebitamento.

 

Per sovraindebitamento si intende una situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte che determina la rilevante difficoltà di adempiere le proprie obbligazioni ovvero la definitiva incapacità del debitore di adempierle regolarmente.

 

Il procedimento si sviluppa sotto il controllo dell’autorità giudiziaria, la quale si limiterà all’omologazione dell’accordo raggiunto tra il debitore e i creditori.

Affidandosi a CESSIONE V e al suo team di LEGALI è possibile trovare una via d’uscita dal sovraindebitamento, attraverso la procedura di esdebitazione prevista per legge.

 

DIRITTO DI FAMIGLIA

 

 Torna all'indice

 

Specializzato in diritto di famiglia, i nostri Legali  offrono consulenza in materia di Diritto di famiglia ed assistenza su questioni e controversie giudiziali e extragiudiziali di natura privata. Specializzati in qualità di Avvocati Matrimonialisti e Avvocati divorzisti, lo studio opera in tutta Italia.

 

Avvocati divorzisti 

L’attività dello studio legale si concentra in particolare sulle cause di separazione coniugale e divorzio, gestendo e curando ogni pratica o questione relativa a:

rapporti patrimoniali tra coniugi;

affidamento e mantenimento della prole.

 

Laddove possibile, lo studio tende a percorrere la strada della collaborazione e dell'accordo tra le parti, ricercando un possibile punto di incontro tra i coniugi, nell’ottica di limitare il contenzioso giudiziario e di pervenire ad una soluzione soddisfacente in un arco di tempo accettabile.

 

Inoltre, lo studio legale fornisce assistenza e consulenza in merito a convenzioni matrimoniali o di convivenza, podestà genitoriale - compresi i procedimenti per la dichiarazione giudiziale di paternità o quelli per il disconoscimento - e famiglia di fatto, recependo le più recenti direttive nazionali in materia.

Diritto della famiglia applicato alle successioni ereditarie e molto altro...

 

Con sede a Rosarno (RC), lo studio legale Rositano  mette la propria competenza ed esperienza al servizio dei propri assistiti, affiancondoli e facilitandoli anche nel disbrigo di:

procedimenti per interdizione, inabilitazione o amministrazione di sostegno;

controversie relative alle successioni ereditarie;

procedure di donazione.

 

Professionalità e discrezione sono da sempre punti di forza dello studio che ha sempre anteposto l'attenzione per la persona alle logiche economiche.

 

Recupero crediti insoluti

Gestiamo il tuo debito insoluto

I nostri avvocati sono specializzati nel recupero del credito e nell’istruzione di procedimenti contro i debitori insolventi.

debiti insoluti

 

Il recupero del credito è l'azione legale con la quale si mira a fare rispettare gli impegni presi ad un soggetto inadempiente che ometta, in tutto o in parte, di pagare ciò che gli spetterebbe a fronte di un contratto, di un diritto di comunione o di un'altra tipologia di accordo scritto.

 

Lo studio legale Rositano si occupa anche di questo tipo di problematiche, impegnandosi in:

assistenza al creditore nell'istanza di fallimento;

assistenza alle imprese in difficoltà;

indagini sui beni del debitore;

pignoramenti mobiliari, immobiliari e presso terzi;

decreti ingiuntivi;

insinuazione nel passivo familiare;

opposizione agli atti di fallimento.

 

In tutti i casi lo Studio privilegia la strada della mediazione, evitando che si giunga necessariamente ad una causa per inadempienza, con ovvi benefici per il cliente sia in termini di tempo che economici. Nei casi in cui, invece, questo tipo di strada non risulti percorribile, lo studio legale s'impegna ad agire in tutte le sedi competenti, con l'obiettivo di vedere riconosciuto al proprio cliente il credito maturato.

 

Contenziosi ed arbitrati

Lo Studio si occupa inoltre di contenziosi legali, ma vanta anche una significativa esperienza in ambito arbitrale, grazie alla quale può calarsi indifferentemente nel ruolo di difensore o di arbitro in una controversia legale.

 

DIRITTO DEL LAVORO E PREVIDENZA

 

 Torna all'indice

 

Sei stato licenziato ingiustamente e mediti di fare causa al tuo datore di lavoro? Ha subito un incidente sul lavoro ma non hai ricevuto l'indennizzo che ti spetta? Lo studio legale Rositano,  è quello che fa per te:

 da anni assiste con soddisfazione i propri clienti in:

 

procedimenti contro il licenziamento illegittimo;

procedure per astensioni obbligatorie e congedi di maternità;

ricorsi amministrativi sui provvedimenti INAIL;

contenziosi INPS ed altri enti di previdenza;

casi di conciliazione.

Inoltre è a disposizione dei propri assistiti per eventuali altre esigenze in materia di diritto del lavoro.

 

Quando fare causa al datore di lavoro

Nell'eventualità di licenziamento immotivato (cioè "privo di giusta causa" ovvero "privo di giustificato motivo oggettivo") è possibile fare causa al datore di lavoro. In questo caso il lavoratore deve dare comunicazione della propria volontà di impugnare il provvedimento in forma scritta ed entro il termine dei 60 giorni successivi alla comunicazione dello stesso (o delle motivazioni dello stesso se fatte pervenire successivamente).

 

Qualora il giudice accogliesse la richiesta del lavoratore perchè applicabile lo Statuto dei Lavoratori, questi potrà chiedere:

di essere reintegrato sul posto di lavoro e contestualmente domandare un risarcimento pari alle somme che avrebbe percepito dal licenziamento sino all'effettiva reintegrazione nel posto di lavoro, oltre al versamento dei contributi assistenziali e previdenziali;

in alternativa un risarcimento pari a 15 mensilità dell'ultima busta paga.

Nel caso in cui, invece, il licenziamento, per quanto illegittimo, non possa essere sconfessato in base allo Statuto dei Lavoratori, il datore di lavoro avrà facoltà di scegliere tra:

riassumere il dipendente;

versare all'ex lavoratore il risarcimento stabilito dal giudice, consistente in un'indennità massima di 6 mensilità di busta paga (eccetto rari casi in cui, in base all'anzianità di servizio e alle dimensioni dell'azienda, la stessa potrà essere anche di 10-14 mensilità).

Licenziamento nullo o inefficace

È invece nullo o inefficace e, come tale, non valido il licenziamento che avviene:

  • per motivazioni di matrimonio;
  • per causa di maternità;
  • per ragioni discriminatorie basate sul credo politico o religioso, sull'orientamento sessuale, sulla lingua, razza, sesso o eventuali handicap;
  • in forma di comunicazione diversa da quella scritta o privo delle motivazioni necessarie.In questi casi la legge prevede il reintegro della persona sul posto di lavoro, senza che il giudice debba pronunciarsi sulla questione. Lo studio legale Rositano è comunque al fianco dei propri clienti per difendere i loro diritti ed impedire che vengano perpetrati loro torti di qualsiasi tipo.

 

LOCAZIONI

 

 Torna all'indice

 

Contratti di locazione tipici e atipici

Esperti in diritto delle locazioni

L’assistenza legale del nostro team si occupa anche di affiancare il cliente in fase di negoziazione, stesura e conclusione di contratti di locazione tipici e atipici. Per locazione, infatti, si intende quel contratto che due parti stipulano, di comune accordo, per regolamentare lo scambio di un bene immobile, definendone destinazione d'uso e valore di vendita.

 

Lo studio offre consulenza contrattuale a persone fisiche e aziende occupandosi di:

locazioni ad uso abitativo e commerciale,

affitto fondi rustici,

sfratto per morosità e per cessazione del contratto.

 

CONDOMINIO

 

 Torna all'indice

 

Consulenza legale per la risoluzione di controversie condominiali

Diritto Condominiale

Lo Studio Legale Rositano offre consulenza e assistenza legale per la risoluzione di controversie condominiali. Svolge la propria attività offrendo supporto in caso di liti condominiali e per regolare in modo pacifico e sereno i rapporti con il vicinato e la gestione della cosa comune.

Interviene per il rispetto delle distanze e immissione di fumi e rumori, per l’impugnazione di delibere assembleari e per il risarcimento danni nei confronti del condominio.

Ulteriori servizi sono a disposizione degli amministratori di condominio qualora ci fossero questioni e problematiche nei rapporti con i condomini.

 

DIRITTO PENALE

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

 

 

TI CHIAMIAMO NOI?
Inserisci il tuo recapito telefonico e sarai ricontattato da uno dei nostri consulenti.

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti